Tenta omicidio Modena,movente passionale

C'è un movente passionale dietro al tentato omicidio avvenuto martedì notte in via Graziani a Modena, che ha portato al fermo (anche per lesioni gravissime) di un 40enne italiano da parte della Polizia di Stato. Secondo quanto trapela dalla indagini della squadra mobile del vice questore aggiunto Marcello Castello, avrebbe aggredito la 44enne, ora in prognosi riservata all'ospedale di Baggiovara, a fronte di un rifiuto. La sera prima dell'aggressione, avvenuta in mezzo alla strada tra le 2 e le 3 di notte, il 40enne avrebbe inviato degli sms alla donna poi, capendo che non era interessata a una relazione, avrebbe deciso di 'punirla'. La donna ha riportato fratture al cranio e al volto. Si sarebbe anche finta morta per tentare di contenere l'aggressione, fatta di pugni e calci. L'uomo, che ora è in stato di fermo, ha riferito di volerla uccidere appena sarà "a piede libero". Non nuovo a episodi violenti (anche contro la propria madre), in passato è stato seguito dai servizi per le tossicodipendenze.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Carpineti

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...